Tenente Carlo Salsa, tratto da “Trincee, Confidenze di un fante.”

Dal libro “Trincee, Confidenze di un fante”:  “Tutte le volte che c’era un attacco arrivavano i carabinieri. Entravano nelle nostre trincee, i loro ufficiali li facevano mettere in fila dietro di noi e noi sapevamo che – quando sarebbe stata l’ora – avrebbero sparato addosso a chiunque si fosse attardato nei camminamenti invece di andare all’assalto. […]

Elmetto o scolapasta, munizione o fischietto?

Elmetto o scolapasta, munizione o fischietto? In Trincea i soldati più creativi trasformavano gli oggetti “bellici” in strumenti necessari. Le munizioni da fucile, dopo essere state svuotate dalla polvere, venivano forate e incise ottenendo dei veri fischietti, utilizzati come passatempo una volta tornati nelle retrovie. L’elmetto? appeso al fucile e innalzato al di sopra la […]

Alcuni numeri della Grande Guerra

Alcuni numeri della Grande Guerra: * 1914-1918 la Grande Guerra * 1569 giorni di guerra * 1 generazione “annullata” * 4 miliardi di missive smistate * 10 milioni di militari morti * 17 milioni tra militari e civili morti * 14.000 morti sul “solo” Monte Piana * 65mslm la quota più bassa del Fronte italiano […]

Lago di Misurina, il 24 maggio 1915

Il 24 maggio 1915 il Lago di Misurina era completamente ghiacciato. La mattina del 24 maggio 1915 il Lago di Misurina era completamente ghiacciato. Il grande bombardamento avvenuto durante questa giornata, ha trasformato il lago e il “panorama” su Misurina, della mattina. La sera del 24 maggio, “grazie” alla grande quantità di bombe lanciate su Misurina, la lastra […]

Non sei che una croce

Non sei che una croce

Nessuno forse sa più
perchè sei sepolto lassù
nel camposanto sperduto
sull’Alpe, soldato caduto.
Nessuno sa più chi tu sia
soldato di fanteria
coperto di erbe e di terra,
vestito del saio di guerra.
l’elmetto sulle ventitré
nessuno ricorda perché
posata la vanga e il badile
portando a tracolla il fucile
salivi sull’Alpe, salivi
cantavi e di piombo morivi
ed altri morivano con te
ed ora sei tutto di Dio.
Il sole, la pioggia, l’oblio
t’han tolto anche il nome d’un fronte
non sei che una croce sul monte
che dura nei turbini e tace
custode di gloria e di pace.

(Poesia impressa nella chiesetta presente nel Monte Piana – di R.Perseni)

Attacco trincee nemiche armati di materasso

Armati di materasso all’attacco di trincee nemiche La lunga guerra di posizione della Prima Guerra Mondiale impone ai soldati di entrambi gli schieramenti presenti sul Monte Piana, di utilizzare qualsiasi materiale a disposizione per poter diffendersi dal fuoco nemico e poter oltrepassare gli ostacoli posti tra le due prime linee. Quando arrivava l’ordine di attacco, si doveva […]

Rifugio Bosi

Monte Piana Rifugio Bosi Il rifugio Bosi è un rifugio alpino che si trova 2.205 mslm nella parte meridionale di Monte Piana. La via più agevole per raggiungere il rifugio parte da Misurina appena imboccata la strada che porta alle Tre Cime di Lavaredo. Adiacente al parcheggio parte un servizio Jeep-navetta a pagamento che porta fino […]

Gruppo Elio Scarpa

Ass.ne Amici del Monte Piana ex Gruppo Elio Scarpa … Gruppo volontari amici del Piana “Elio Scarpa” della Fondazione Monte Piana. È intitolato ad Elio Scarpa, ex colonnello degli alpini e vicepresidente della Fondazione, morto nell’86, grazie al quale il gruppo poté sorgere dalla Fondazione. Fra due anni potremo festeggiare tre decenni di attività, 30 […]

Una clamorosa impresa alpinistica italiana

Un faro della Prima Guerra Mondiale sulle Tre Cime di Lavaredo Nei mesi di giugno-luglio 1915 gli Alpini italiani, con una clamorosa imprea alpinistica avevano provveduto a portare sulla vetta della Cima Grande di Lavaredo, un faro del diametro di 90cm. Il faro fu trasportato in una cassa di legno da 150x150x120cm. Con il faro fu […]

Italia 1915-1918

1915 L’Italia fa ingresso nella prima guerra mondiale – Dopo la rottura con la Triplice Alleanza avvenuta il 3 maggio, l’Italia dichiara guerra all’Austria-Ungheria il 24 maggio 1915. Il paese si trovava in una grave situazione economica e finanziaria, risultato della guerra di Libia e della pressione fiscale. Nel 1915, è necessario rifornire l’esercito di […]